Sei uno Psicologo?

Scopri come essere visibile su questa e su altre directory

Cerca lo Psicologo
Dott. Edoardo Savoldi
Dott. Edoardo Savoldi

Via Calzolai, 21 - 29100 PIACENZA (Piacenza)

Cel: 335-8168748

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr. Gianrico Rossi
Dr. Gianrico Rossi

Via Colombo, 13 - 29121 PIACENZA (Piacenza)

Cel: 339 2418710

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dott.ssa Ercolina Faggioli
Dott.ssa Ercolina Faggioli

Via Emmanueli, 37 - 29121 PIACENZA (Piacenza)

Cel: 328.3373417

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

I disturbi sessuali: conoscerli per riconoscerli, riconoscerli per risolverli

È sempre difficile riconoscere che un problema psicologico ci riguardi personalmente o interessi i nostri cari. Questo atteggiamento mentale è ancora più marcato e diffuso quando si tratta di disturbi della sfera sessuale, territorio delicato e argomento spesso tabù. Invece, accettare il problema dà modo di intervenire e, nella maggior parte dei casi, risolvere.

Ecco allora una breve panoramica dei disturbi sessuali più comuni che potrà aiutarci a conoscerli e a capire che sono molto più frequenti di quanto non si creda.

Si definiscono "disturbi sessuali" quelle situazioni dove sia presente una risposta allo stimolo sessuale anomala rispetto all'età o alle condizioni di salute o alle caratteristiche fisiche o mentali del soggetto e dove si determini disagio o ricadute negative nel rapporto di coppia. È sempre opportuno in questi casi rivolgersi ad uno specialista per ricevere tutte le indicazioni utili.

I disturbi più diffusi sono i seguenti:

  • anorgasmia - è la mancanza di orgasmo ma non assenza di piacere (generalmente si verifica con la penetrazione ma non con altre pratiche sessuali). Da non confondere con l'impotenza. Negli uomini si associa spesso all'eiaculazione ritardata
  • calo del desiderio sessuale - disturbo di tipo psichico caratterizzato da una diminuzione del desiderio, componente del rapporto sessuale che innesca l'eccitazione. Può essere secondario a patologie psichiatriche , endocrine etc. o da cause psicologiche
  • dispareunia - disturbo femminile rappresentato da dolore vaginale o pelvico durante il rapporto sessuale. Riconosce cause fisiche o psichiche
  • eiaculazione precoce - tipico disturbo maschile caratterizzato da mancanza di controllo volontario sull'eiaculazione. Può essere primario (se presente dall'inizio dell'attività sessuale del soggetto) o secondario (se interviene successivamente). Un percorso psico-sessuologico (attraverso esercizi specifici detti "stop and start", tecniche di rilassamento e altri strumenti psicologici mirati) potrà essere utile per imparare a gestire i tempi dell'orgasmo; al contrario il trattamento farmacologico si rivela spesso inefficace
  • vaginismo - fobia del rapporto sessuale che si manifesta con una contrazione involontaria della vulva, del perineo e della vagina con impossibilità di penetrazione
  • disfunzione erettile - meglio conosciuta come "impotenza" è un disturbo della sessualità maschile che consiste nell'incapacità di raggiungere o, più spesso, mantenere un'adeguata erezione. Il trattamento è farmacologico in caso di origine organica o psicoterapico se il disturbo è di natura psicologica o emotiva
  • frigidità - si caratterizza per problematiche dell'eccitazione nella donna generalmente di natura psicologica

Siti di psicologi e psicoterapeuti

psicologi-verona.it

Consulta on-line la vasta scelta proposta dal sito www.psicologi-verona.it e trova subito lo psicoterapeuta o lo psicologo adatto a te!

Sito di Psicologia, dove trovi gli indirizzi degli Psicologi di Firenze, per maggiori informazioni vai su questo link: www.psicologi-toscana.it

La nevrosi

La divisione dei disturbi psichiatrici in nevrosi, psicosi e Sindromi borderline viene ancora mantenuta per comodita sul piano clinico anche se non trova da tempo riscontro nel DSM (il Manuale di Classificazione delle Patologie psichiatriche dell'American Psychiatric Association) e fa riferimento al grado di compromissione funzionale e alla presenza di specifici sintomi.

Sotto il nome di "nevrosi" sono raggruppati un insieme di disturbi funzionali della psiche considerati meno gravi delle psicosi e caratterizzati da sintomi di tipo ansioso, un'organizzazione della personalità globalmente mantenuta e integrità del giudizio di realtà.

È utile qui riportare la definizione del termine "ansia": condizione di sofferenza psicologica che origina dal timore di un evento catastrofico ritenuto imminente ma che non si è ancora verificato.

Si deve distinguere tuttavia il caso in cui il sentimento d'ansia rappresenta un giustificato timore(come evitare di prendere l'ascensore in un edificio isolato in un momento in cui tutti sono via come a Ferragosto) dove è funzionale e mette al riparo da rischi, da quello patologico che causa disagio e sofferenza e determina un'incapacità ad agire.

Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valido!

Sei uno Psicologo? Per la tua pubblicità Clicca Qui

Questo sito fa uso di cookie. Per saperne di più leggi l'informativa

OK